Istituto di Ricerca
per l'Ecologia e
l'Economia
Applicate alle
Aree Alpine
Sistema Regionale
News&Eventi

AlpCheck2

Ultimo aggiornamento: 29/03/2011

AlpCheck2Breve descrizione del progetto
Il progetto di cooperazione territoriale europea AlpCheck2 si propone come uno strumento innovativo per supportare le decisioni nell’ambito dei trasporti,attraverso questo progetto nuove metodologie di valutazione e nuove tecnologie saranno messe a disposizione della comunità alpina, con l’obiettivo di contribuire a migliorare la competitività e la qualità di vita dei territori montani.

AlpCheck2, che sta per “Alpine Mobility Check – Step 2”, è un progetto co-finanziato dal Programma Spazio Alpino nel quadro della Cooperazione Territoriale Europea 2007 - 2013.
Il Progetto prende le mosse dall’efficace esperienza di Alpcheck, un progetto strategico sviluppato nel precedente periodo di programmazione 2000 – 2006 e mira a creare uno strumento concreto per la pianificazione e la gestione del trasporto su strada per l’intera area alpina.

Infatti, il progetto AlpCheck2, attraverso l’integrazione delle funzionalità standard di un classico sistema informativo con i modelli avanzati di simulazione dei trasporti e dell’ambiente, sarà capace di supportare i decisori pubblici(public decision makers) fornendo l’accesso gratuito ad un ampio gruppo di dati sul traffico: dati reali e simulati riguardanti un insieme di scenari futuri saranno accessibili in modo interattivo. Saranno inoltre disponibili i dati ambientali (emissioni atmosferiche e del rumore, valore monetario degli impatti).

Inoltre, lo sviluppo di strumenti innovativi per la soluzione dei problemi legati al traffico anche a livello locale è un’altra caratteristica importante di Alpcheck2. Attraverso l’implementazione di  4 progetti pilota, tecnologie, soluzioni e metodologie innovative saranno elaborate, testate e valutate.

Per il raggiungimento di tali obiettivi, il Progetto ha un importante carattere transazionale sia al fine di ottimizzare le sinergie con altri progetti rilevanti sia per cercare il supporto necessario a livello istituzionale. In particolare un Pannello Transnazionale  (“Trans-National Panel”) verrà costituito dove sia i partner di Progetto che importanti istituzioni esterne potranno cooperare per migliorare i risultati ottenuti ed il loro impatto effettivo.

Progetti pilota
Nell’ambito del Progetto vengono sviluppate dai Partner alcune attività sperimentali su metodologie innovative riguardo a differenti problematiche del trasporto:
– il Governo della Carinzia realizza una borsa traffici virtuale con lo sviluppo di uno strumento online in grado di mettere in relazione le Compagnie di Trasporto con le merci che necessitano di essere allocate e trasportate
– OBB sta sviluppando un modello dinamico di traffico per rappresentare in tempo reale la situazione sul corridoio Venezia Monaco
– il Porto di Venezia (in collaborazione con CETE Med) analizza le procedure di gestione dell’area portuale con l’obiettivo di definire una metodologia di shift modale e di valutarne eventuali ricadute positive
– IREALP approfondisce l’aspetto del tracciamento dei veicoli dedicati al trasporto di merci già sviluppato in AlpCheck Step1 aggiungendo all’aspetto del posizionamento GPS di precisione quello del monitoraggio in tempo reale dello stato di carico, con precisioni del 20%. La strumentazione, basata su sensoristica GPS e ad ultrasuoni installata a bordo dei veicoli, permette di registrare per ogni veicolo dati di posizione e carico e di inviarli attraverso dispositivi wireless e connessione GPRS con una periodicità assegnata ad un server e ad un database. Ciò permette ai proprietari dei veicoli di controllare in remoto posizione e stato di carico dei propri mezzi, di comunicare informazioni agli autisti e gestire con tempestività i  veicoli sulla base dell’evolversi della situazione, attraverso una procedura immediata perché basata sulla possibilità di osservare il veicolo su mappe georeferenziate, attraverso un servizio di web-server.
Al momento risultano monitorati 6 veicoli della Società MiniTransport spa Trasporti Internazionali, con tratte in Europa e soprattutto in Francia  e occorrenza di viaggi a vuoto su alcune tratte.

Ente capofila:
Regione Veneto  (Segretariato Regionale delle Infrastrtture - Unità Complessa Logistica)

Partenariato:

  • Partner 1: Regione Autonoma Valle d'Aosta - Direzione servizi antincendio e di soccorso
  • Partner 2: Carinthia Regional Government Administration (Department 7 - Common Law and Infrastructure)
  • Partner 3: TCI Röhling Transport Consulting International
  • Partner 4: IREALP ( Istituto di Ricerca per l’Economia e l’Ecologia applicate alle Aeree Alpine)
  • Partner 5: Autorità Portuale di Venezia
  • Partner 6: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.
  • Partner 7: OBB (Board of Building and Public Works within the Bavarian Ministry of the Interior)
  • Partner 8: CETE MED – (A Technical Study and Engineering Centre)
  • Partner 9: Republic of Slovenia, Ministry of Transport, Slovene Roads Agency

Durata: 01/09/2009 – 31/04/2012

 


Visualizza la fotografia



Per informazioni:
NewsletterCercaCreditPrivacyLink
© 2011 - ERSAF, via Pola, 12 - 20124 Milano - P.Iva CF: 03609320969