Istituto di Ricerca
per l'Ecologia e
l'Economia
Applicate alle
Aree Alpine
Sistema Regionale
News&Eventi

Progetto ClimAlpTour, workshop a Castione della Presolana

Progetto ClimAlpTour, workshop a Castione della Presolana

La problematica del cambiamento climatico ed i suoi possibili effetti sul turismo alpino sono l’oggetto di studio del progetto di cooperazione europea ClimAlpTour, co-finanziato dal programma Spazio Alpino. Il progetto sta cercando anzitutto di fornire una possibile stima degli effetti delle variazioni climatiche sul settore e di far emergere alcuni spunti per l’elaborazione di strategie di sviluppo turistico da applicare nelle aree pilota selezionate. In Lombardia è stata individuata nel comprensorio Presolana – Monte Pora, situato tra la Bassa Valcamonica (BS) e l’Alta Valle Seriana (BG).

La Struttura “Azioni integrate montagna e ricercata applicata” di ERSAF (ex IREALP), in collaborazione con l’Accademia Europea di Bolzano EURAC, entrambi partner del progetto, ha dunque deciso di coinvolgere in prima persona gli operatori turistici al fine di individuare congiuntamente alcune possibili strategie di sviluppo turistico per il comprensorio.

La mezza giornata di lavori, che si è svolta in data 29 marzo 2011 presso la sede dell’associazione Cooraltur a Castione della Presolana (BG), è stata un’occasione importante per scambiare opinioni, visioni e proporre idee e strategie su come sviluppare il turismo. Il workshop, a inviti, ha visto la partecipazione di una dozzina di operatori rappresentanti di alberghi, associazioni di promozione del territorio, commercianti, mondo della formazione e guide alpine.

Nel corso dell’incontro sono stati anzitutto presentati alcuni risultati delle analisi svolte sull’area nell’ambito del progetto: un quadro sintetico della situazione turistica e un’indagine effettuata presso un campione di turisti durante le ultime stagioni invernale ed estiva volta a cogliere le preferenze degli stessi.

Gli operatori presenti, grazie al supporto metodologico di un facilitatore di EURAC, hanno scelto di lavorare su tre principali strategie, individuate da un elenco proposto dai partecipanti stessi:

  1. Maggiore collaborazione tra pubblico e privato
  2. Miglioramento e maggiore integrazione del trasporto pubblico
  3. Destagionalizzazione del turismo


Fra i numerosi spunti emersi nella mattinata si sottolinea la necessità di un coordinamento maggiore tra settore pubblico ed operatori privati, sia sul tema della promozione e marketing della destinazione sia sull’offerta di servizi, in particolar modo legati alla mobilità. Mobilità intesa non solo all’interno dell’area, ma anche verso la stessa: in tale ottica viene evidenziata soprattutto l’opportunità di un migliore collegamento con l’aeroporto di Orio al Serio.
Infine in tema di destagionalizzazione si è riflettuto sulla necessità di organizzare eventi anche nelle stagioni intermedie e sul coinvolgimento dei proprietari delle seconde case.
 
La Struttura “Azioni integrate montagna e ricercata applicata” di ERSAF (ex IREALP) avrà cura di rendere disponibile nelle prossime settimane un breve report che riprenda le principali idee emerse dal workshop.


Visualizza la fotografia


Visualizza la mappa


Per informazioni:
ClimAlpTour
web: www.climalptour.eu
NewsletterCercaCreditPrivacyLink
© 2011 - ERSAF, via Pola, 12 - 20124 Milano - P.Iva CF: 03609320969